Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Per maggiori informazioni visualizza le condizioni di utilizzo dei cookies.
Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

La Determina della CNFC del 17 luglio 2013 e la Determina della CNFC del 23 luglio 2014, prevedono che l’obbligo formativo individuale standard sia su base triennale e sia pari a 150 crediti formativi per triennio.

Solo per il triennio 2020-2022, in ragione dell’emergenza sanitaria Covid-19, l’obbligo formativo è stato fissato a 100 crediti formativi.

La formazione può essere di tue tipologie:

  • Promossa e accreditata da provider
  • Individuale

 

Formazione da provider

La formazione promossa e accreditata da provider nazionali/regionali offre differenti opportunità di aggiornamento:

  • Formazione residenziale (corsi, convegni, seminari, etc).
  • Formazione a distanza (FAD), tramite metodologie tecnologiche di e-learning, disponibili su piattaforme on line.
  • Formazione sul campo (audit clinico/assistenziale, partecipazione a ricerche, training individuale, etc).
  • Formazione blended, tramite programmi misti che prevedono una parte on line e una parte di formazione residenziale.

In questi casi, sarà il Provider a trasmettere il report al Co.Ge.A.P.S. entro novanta giorni dal termine dellevento.

Si sottolinea che ai crediti ottenuti tramite la formazione si aggiungono anche quelli che è possibile conseguire con esperienze di docenze e tutoring in corsi accreditati ECM.

 

Formazione individuale

La formazione individuale, con il conseguente accreditamento di ECM, può avvenire tramite:

  • Pubblicazioni.
  • Tutoraggio.
  • Crediti esteri, tramite partecipazione a corsi di formazione tenuti all’estero
  • Autoformazione per liberi professionisti (autoapprendimento derivante dall’uso individuale di materiali durevoli e sistemi di supporto per la formazione continua distribuiti da Provider –i quali comunicheranno al Co.Ge.A.P.S i crediti ottenuti - o derivante da attività di lettura di riviste scientifiche, capitoli di libri e monografie non distribuiti da provider accreditati ECM e privi di test di valutazione dell’apprendimento). Per quanto riguarda l’autoformazione, sarà il professionista a doverla caricare sul portale Co.Ge.A.P.S.

Per approfondimenti si rimanda alle Determine sopracitate e al Manuale sulla Formazione continua del Professionista Sanitario